Categoria
Zona
Tipologia
 

Ristrutturare al 50%

IL BONUS RISTRUTTURAZIONI TI PERMETTE DI COMPRARE UN IMMOBILE DI VECCHIA GENERAZIONE E DI RISTRUTTURARLO COME PIU' TI PIACE SPENDENDO LA META' DEL PREZZO SU BUONA PARTE DELLE LAVORAZIONI.

DURANTE LE VISITE AGLI IMMOBILI CHE TI PROPONIAMO AVRAI GRATUITAMENTE LA CONSULENZA DI UN GEOMETRA E DI UN IMPRENDITORE EDILE CHE TI ILLUSTRERANNO TUTTE LE POSSIBILITA' CHE IL DECRETO RILANCIO HA CONFERMATO.

Il bonus ristrutturazioni consiste in una detrazione fiscale del 50% in favore dei contribuenti che effettuano lavori di manutenzione ordinaria e/o straordinaria. La detrazione del 50% è suddivisa in quote annuali uguali spalmate su un massimo di dieci anni.

Il bonus ristrutturazioni, consente di accedere ad un rimborso IRPEF per le spese sostenute, fino ad un massimo di 96.000 euro.

Vediamo qual è l’elenco dei lavori e delle spese riconosciute in detrazione:

Interventi di manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, ristrutturazione edilizia;

I lavori finalizzati all’eliminazione delle barriere architettoniche;

Interventi relativi all’adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi;

Interventi effettuati per il risparmio energetico;

Gli interventi di bonifica dall’amianto;

Le opere per evitare gli infortuni domestici;

La riparazione di impianti per la sicurezza domestica (per esempio, la sostituzione del tubo del gas);

Il funzionamento del bonus ristrutturazioni 2021 consiste nella detrazione del 50% riconosciuto su una spesa massima di 96.000 euro per ogni unità immobiliare.

La detrazione fiscale quindi potrà arrivare fino ad un massimo di 48.000 euro e dovrà essere suddivisa in 10 quote di pari importo da utilizzare annualmente. Sarà dunque possibile utilizzare la detrazione a partire dalla dichiarazione dei redditi 2022 sino a quella del 2031.

In alternativa alla detrazione fiscale si può ricorrere alla cessione del credito agli istituti finanziari o a società preposte.

Il bonus ristrutturazioni consente anche di accedere al rimborso IRPEF qualora sia stato contratto preliminare di vendita; chi ha comprato l’immobile può usufruire del bonus ristrutturazione, qualora:

E’ stato immesso nel possesso dell’immobile;
Esegue i lavori di ristrutturazione a proprio carico;
E’ stato regolarmente registrato il compromesso.

Il materiale contenuto in questo sito è destinato ai lettori solo a scopo informativo. Quanto letto non può in nessun caso sostituire una adeguata consulenza o parere professionale che rimane indispensabile. Funari Houses non accetta alcuna responsabilità in relazione all’utilizzo di tale pubblicazione senza la collaborazione dei suoi professionisti.

Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Privacy Policy Ho capito